Uno sguardo veneto sulla Liturgia, musica e arte sacra, le attualità romane e le novità dalle terre della Serenissima.
Sul solco della continuità alla luce della Tradizione.

Venezia: "La Parola, le immagini"

In questi giorni a Venezia sta prendendo piede un interessante iniziativa: 
La Parola, le immagini
La proposta di un turismo "interiore"
Un’originale iniziativa anche per valorizzare la Chiesa di san Lio, eretta dal Patriarca di Venezia, card. Angelo Scola, Vicaria per la pastorale del turismo e dei beni culturali, ovvero luogo di culto incittà per liturgie, incontri di preghiera ma anche per attività e proposte culturali e pastorali.
Area di lettura
Nella Chiesa verrà allestita un’apposita area dove i visitatori potranno consultare e leggere libri e pubblicazioni di spiritualità e sull’arte a Venezia in varie lingue. Sarà un'oasi per lo spirito nel clima talvolta frenetico, dinamico e vivace del turismo nella nostra città, un luogo per vivere una esperienza significativa e di relax.
La Chiesa di San Lio
La Chiesa di San Lio, che ospita opere di Tiziano, Tiepolo, Lombardo, nonché opere di arte contemporanea, e che si trova a due passi da Rialto, sulla direttrice che porta a San Marco, è già molto frequentata da turisti e visitatori, oltre ad essere un importante punto di riferimento per i veneziani. “La Parola, le immagini” propone di vivere lo spazio della Chiesa non solo come luogo di preghiera, ma anche per la meditazione e la riflessione, oltre alla riscoperta dell'arte sacra e al riposo spirituale nel tempo di vacanza, ma non solo. Ci auguriamo che anche i veneziani, magari nella pausa pranzo, possano riposarsi leggendo qualche pagina di spiritualità o sfogliando qualche libro di arte veneziana per poi magari ritornare a visitare le loro chiese e i loro musei.
Le collaborazioni
Per realizzare questa iniziativa abbiamo pensato di proporre alle case editrici italiane e straniere di offrirci materiale adeguato alla proposta. Alla richiesta di partecipare con l’invio di pubblicazioni di iconografia, teologia, arte, testi per bambini, molti editori italiani e stranieri (europei e statunitensi) hanno risposto con generosità plaudendo alla iniziativa e ringraziando di essere state contattate.
Il significato della proposta “Accompagnare i visitatori a scoprire -attraverso parole e immagini di rara bellezza- che il tempo della vacanza può essere non uno spazio vuoto o disimpegno ma il luogo dove è anche possibile ritrovare il gusto dell’ascoltarsi, dell’approfondire, per dare spazio a tutte quelle attività gratuite che alimentano nel cuore dell’uomo il desiderio di un oltre per introdursi nel Mistero”
(don Gianmatteo Caputo, direttore degli Uffici e ideatore dell’iniziativa)
INAUGURAZIONE 15 luglio p.v. alle ore 11.30 - Chiesa di San Lio (Castello 5660) 
A prima vista può sembrare un iniziativa lodevole, pur rimanendo l’interrogativo se sia conveniente che una Chiesa debba trasformarsi in una specie di biblioteca. La cosa sconcertante però è la negligenza a dir poco invereconda con cui gli organizzatori trattano il luogo sacro:







L'immagine si riferisce all'Altare a sinistra del presbiterio, dirimpetto alla Cappella del Santissimo, ora trasformato in reparto libreria, in modo che, ove per secoli si è celebrato il Santo Sacrificio della Messa, ora si poggiano i libri e le guide turistiche. Inutile aggiungere che fino a non molti anni fa un simile gesto sarebbe stato considerato Sacrilegio.



Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...